Incentivi pompe di calore e detrazioni fiscali rendono la scelta ancora più vantaggiosa. Nel panorama attuale dell’efficienza energetica, la scelta di installare una pompa di calore non è solo una decisione ecologica, ma anche economicamente vantaggiosa. Le pompe di calore sfruttano l’energia rinnovabile per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti nonché per la produzione di acqua calda sanitaria. Rappresentano una soluzione ideale per chi cerca un equilibrio tra comfort abitativo, rispetto per l’ambiente e risparmio economico. In quest’articolo, ti offriremo una panoramica generale e ti aiuteremo a comprendere come i diversi incentivi disponibili in Italia rendono le pompe di calore una scelta accessibile e conveniente per tutti.

Perché scegliere le pompe di calore: vantaggi e incentivi

Le pompe di calore offrono numerosi benefici: sono efficienti, riducono l’emissione di gas serra e abbassano i costi energetici a lungo termine.

La loro efficienza si traduce in un minor consumo di energia per ottenere lo stesso livello di riscaldamento o raffrescamento rispetto ai sistemi tradizionali. Inoltre, grazie agli incentivi dedicati alle pompe di calore, l’investimento iniziale per l’installazione di questi sistemi viene notevolmente ridotto, rendendo la scelta ancora più conveniente.

Panoramica generale sugli incentivi pompe di calore

Gli incentivi pompe di calore in Italia sono variegati e si adattano a diverse esigenze, sia per nuove installazioni sia per la sostituzione di sistemi esistenti. Questi incentivi includono l’Ecobonus, il Bonus Casa e il Conto Termico. Ognuno di questi incentivi ha specificità e requisiti distinti ma cercheremo di fornire una panoramica generale per orientarsi meglio.
Informazioni dettagliate e aggiornate sugli incentivi per le pompe di calore possono essere reperite consultando i siti web delle principali istituzioni del settore. E’ possibile accedere all’ultimo poster di ENEA, che fornisce un riassunto completo delle detrazioni fiscali e degli incentivi, tramite questo link.

Inoltre, l’Agenzia delle Entrate ha creato una sezione specifica sul proprio sito web, dedicata alle agevolazioni per la casa, dove è possibile trovare e scaricare varie schede informative e documenti in formato PDF riguardanti i diversi bonus edilizi.

Incentivi pompe di calore: l’Ecobonus

L’Ecobonus permette di ottenere una detrazione fiscale del 65% sulle spese sostenute per la sostituzione d’impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza. L’importo massimo detraibile è di 30.000 euro e la detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

E’ la scelta più vantaggiosa per chi deve sostituire un impianto di climatizzazione.

Infatti, la detrazione fiscale del 65%, nell’ambito dell’Ecobonus, è applicabile agli interventi di riqualificazione energetica in edifici già dotati di un sistema di riscaldamento, come abitazioni, uffici e negozi. Sono detraibili tutte le spese che riguardano i lavori, anche quelle amministrative e per la stesura del progetto. Il limite di spesa detraibile è pari a 30.000 euro.

Per beneficiare di quest’agevolazione, è necessario sostituire l’impianto di riscaldamento esistente, che può essere una caldaia o un altro tipo di generatore, con un sistema a pompa di calore ad alta efficienza. È importante notare che questa detrazione non è applicabile in assenza di un impianto di riscaldamento preesistente o per l’aggiunta di unità split a pompa di calore a un sistema già esistente.

Incentivi pompe di calore: il Bonus Casa

Il Bonus Casa, permette di ottenere una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di pompe di calore.

È applicabile solamente a spese per lavori eseguiti su abitazioni o su parti comuni di edifici residenziali. L’Importo massimo detraibile è attualmente il 50% di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. La detrazione viene ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Per il Bonus Casa, a differenza di quanto previsto per l’accesso all’Ecobonus, non è necessaria la preesistenza di un impianto di riscaldamento preesistente.

Questo bonus è ideale per chi integra l’installazione della pompa di calore in un progetto di ristrutturazione più ampio, combinando il miglioramento energetico con il rinnovo estetico e funzionale dell’immobile.

Incentivi pompe di calore: il Bonus Elettrodomestici

Oltre alla possibilità di beneficiare del bonus ristrutturazione, che consente una detrazione fiscale del 50%, è possibile usufruire anche del bonus mobili per l’acquisto di arredi o elettrodomestici in concomitanza con i lavori di ristrutturazione.

La detrazione IRPEF applicabile è anch’essa del 50% sulle spese effettuate e, a partire dal 1° gennaio 2024, il limite massimo di spesa detraibile per il bonus mobili è fissato a 5.000 euro.

Questo bonus conviene quando si è superato il badget di spesa detraibile per il bonus casa.

Incentivi pompe di calore: il Conto Termico

Il Conto Termico offre un contributo economico diretto per l’installazione di pompe di calore, rappresentando un’opportunità immediata per chi cerca un supporto nell’installazione di sistemi di riscaldamento e raffrescamento sostenibili.

Questo incentivo è ideale per chi realizza interventi di piccola entità finalizzati alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili e all’incremento dell’efficienza energetica.

Il Conto Termico si distingue per il suo metodo di calcolo, basato sull’energia termica prodotta piuttosto che sulle spese sostenute per la sostituzione dell’impianto. Gli incentivi vengono erogati dal GSE sotto forma di rate annuali costanti per un periodo che varia tra i due e i cinque anni, oppure in un’unica soluzione se l’importo dell’incentivo non supera i 5.000 euro.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul Conto Termico, è possibile consultare questo link sul sito del GSE

Come scegliere l’incentivo giusto per la propria pompa di calore

La scelta dell’incentivo più adatto per l’installazione di una pompa di calore dipende da vari fattori, come il tipo d’immobile, la natura dell’intervento e le specifiche esigenze del proprietario. È fondamentale valutare attentamente le condizioni e i requisiti di ciascun incentivo per massimizzare i benefici.
Con la scelta accurata dell’incentivo, l’installazione di una pompa di calore diventa non solo un passo verso un futuro più sostenibile, ma anche un investimento economicamente ancor più vantaggioso. Questi incentivi non solo riducono il costo iniziale, ma garantiscono anche un risparmio energetico a lungo termine, rendendo le pompe di calore una scelta intelligente per chiunque desideri migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione.

Vuoi saperne di più sugli incentivi pompe di calore?

Stai pensando di realizzare a pompa di calore e vorresti saperne di più? Vieni a visitare il nostro Store a Barcellona Pozzo di Gotto, punto di riferimento per l’efficientamento energetico nell’intera provincia di Messina. Il nostro team di esperti è pronto a fornirti tutte le informazioni necessarie e ad assisterti in ogni fase del processo, dalla valutazione dell’idoneità alla realizzazione del tuo impianto a pompa di calore.

Ogni cliente ha esigenze uniche, e il nostro obiettivo è assicurarci che tu possa sfruttare al massimo gli incentivi disponibili. Durante la tua visita, discuteremo le tue specifiche esigenze abitative, le potenzialità di risparmio energetico e le migliori opzioni d’impianto per la tua casa. Ti offriamo inoltre opzioni di finanziamento flessibili per rendere il tuo investimento in un impianto fotovoltaico ancora più accessibile.

Vivi anche tu l’esperienza del vero comfort abitativo etico e punta all’indipendenza energetica!

Contattaci subito!

contattaci-senza-impegno

Note sull’autore

Alessandro Perlongo

Alessandro Perlongo

Esperto in efficienza energetica e fondatore di Energetica Etica di Perlongo Alessandro, azienda specializzata in sistemi tecnologici integrati per il risparmio energetico e il comfort abitativo etico.